Concorso fotografico Mustacanus

 

edizione 2016: ecco i vincitori

 

 



Tema “Il contrasto”

 

Autore: Giuseppe Pantano Titolo: Il diavolo e l'acqua santa Per scrivere qualcosa di buono devi avere sia la padronanza della grammatica che una buona idea, la sola grammatica produce un testo arido, la sola idea rischia di restare incomprensibile. Questa immagine riesce a mettere insieme entrambe le cose; una grammatica fotografica asciutta e pulita unita ad un occhio ironico ed intelligente.

Autore: Giuseppe Pantano
Titolo: Il diavolo e l’acqua santa
Motivazione: Per scrivere qualcosa di buono devi avere sia la padronanza della grammatica che una buona idea. La sola grammatica produce un testo arido, la sola idea rischia di restare incomprensibile. Questa immagine riesce a mettere insieme entrambe le cose: una grammatica fotografica asciutta e pulita unita ad un occhio ironico ed intelligente.

Autore: Carlo Massarutto Titolo: Maldita Luz, Milano 2014 Motivazione: La costruzione di un interessante teatro visivo rimanda al tema del concorso con una sapiente capacità di esprimersi con il linguaggio della fotografia.

Autore: Carlo Massarutto
Titolo: Maldita Luz, Milano 2014
Motivazione: La costruzione di un interessante teatro visivo rimanda al tema del concorso con una sapiente capacità di esprimersi con il linguaggio della fotografia.

Autore: Marco Pasqualini Titolo: La primavera vi sorprenderà Motivazione: pur non essendo “impeccabile” dal punto di vista tecnico, questa foto merita un premio per il colpo d’occhio dell’autore. Il contrasto è creato dalla forte divergenza tra il clochard e il divertimento effimero del celebre parco giochi. Buona la scelta dell’ottica usata, che seppur poco luminosa, ha portato comunque alla realizzazione di questo scatto.

Autore: Marco Pasqualini
Titolo: La primavera vi sorprenderà
Motivazione: Pur non essendo “impeccabile” dal punto di vista tecnico, questa foto merita un premio per il colpo d’occhio dell’autore. Il contrasto è creato dalla forte divergenza tra il clochard e il divertimento effimero del celebre parco giochi. Buona la scelta dell’ottica usata che, seppur poco luminosa, ha portato comunque alla realizzazione di questo scatto.


Smartphotography a tema libero

 

Autore: Cristina De Paoli Titolo: Un tipo da tavola Motivazione: dal titolo alla composizione è una immagine perfettamente in linea con lo spirito della sezione nella quale ha partecipato. La realizzazione tecnica è fresca ed immediata. Immagine di reportage dove si crea un flusso velocissimo tra personaggio ritratto, fotografo, fruitore. Questo dimostra che per avere immagini di qualità non c’è bisogno di attrezzature stellari.

Autore: Cristina De Paoli
Titolo: Un tipo da tavola
Motivazione: Dal titolo alla composizione è una immagine perfettamente in linea con lo spirito della sezione nella quale ha partecipato. La realizzazione tecnica è fresca ed immediata. Immagine di reportage dove si crea un flusso velocissimo tra personaggio ritratto, fotografo, fruitore. Questo dimostra che per avere immagini di qualità non c’è bisogno di attrezzature stellari.

Autore: Stefano Massai Titolo: Tempi da lupi di mare Motivazione: Il rigoroso equilibrio cromatico-formale esalta l'originale contrappunto visivo al titolo dell’opera.

Autore: Stefano Massai
Titolo: Tempi da lupi di mare
Motivazione: Il rigoroso equilibrio cromatico-formale esalta l’originale contrappunto visivo al titolo dell’opera.

Autore: Catia Romani Titolo: Visione classica Motivazione: Nell’ambito della fotografia d’arte si è creato da tempo un interessante genere che fonde l’elemento artistico con la struttura architettonica che lo contiene. Nel nostro caso la fusione con le strutture di archeologia industriale rende la nostra immagine molto accattivante e particolare; la ricerca dell’inquadratura unita alla precisione compositiva ed al gioco dei rapporti di illuminazione esprimono un risultato di sicuro impatto visivo, unito ad una forte eleganza di genere.

Autore: Catia Romani
Titolo: Visione classica
Motivazione: Nell’ambito della fotografia d’arte si è creato da tempo un interessante genere che fonde l’elemento artistico con la struttura architettonica che lo contiene. Nel nostro caso la fusione con le strutture di archeologia industriale rende la nostra immagine molto accattivante e particolare; la ricerca dell’inquadratura unita alla precisione compositiva ed al gioco dei rapporti di illuminazione esprimono un risultato di sicuro impatto visivo, unito ad una forte eleganza di genere.


Premio speciale Mustacanus

 

Autore: Alessandro Trapani Titolo: La scala rosa Motivazione: La giuria non tecnica del birrificio Mustacanus ha votato unanime "La scala rosa" come meritevole del premio speciale del concorso. Il ragazzo che sale le scale "a due a due" rende l'idea dell'urgenza nel soddisfare una richiesta. La sensibilità e l'intuizione fulminea dell'autore ha fermato la voglia di far presto e bene e ci ricorda che spesso queste albergano e si scoprono dove forse mai andremmo a cercarle.

Autore: Alessandro Trapani
Titolo: La scala rosa
Motivazione: La giuria non tecnica del birrificio Mustacanus ha votato unanime “La scala rosa” come meritevole del premio speciale del concorso. Il ragazzo che sale le scale “a due a due” rende l’idea dell’urgenza nel soddisfare una richiesta. La sensibilità e l’intuizione fulminea dell’autore ha fermato la voglia di far presto e bene e ci ricorda che spesso queste albergano e si scoprono dove forse mai andremmo a cercarle.


Giuria

 

Giorgio Benni – Fotografo per i più importanti musei, gallerie, fondazioni e collezioni d’Italia tra i quali i musei MAXXI, MACRO e Galleria Nazionale D’arte Moderna di Roma, il MAMBO di Bologna, il MADRE di Napoli, nonché per molte tra le gallerie d’arte più importanti in Italia.

Stefano Carofei – Componente dello staff di alcune tra le più importanti Agenzie fotogiornalistiche: A.G.F., Sintesi. Si occupa della progettazione e realizzazione di servizi fotogiornalistici destinati all’editoria nazionale ed internazionale.

Alessandra Pedonesi – Cresciuta nell’ambiente artistico romano è docente di Fotografia negli Istituti Superiori, ha collaborato alla pubblicazione di numerosi libri e video d’arte.

Salvatore Sanna – Docente di “Teoria e Tecnica Fotografica” e “Comunicazione Visiva” ha insegnato in prestigiosi Istituti quali l’Istituto Europeo di Design e l’Istituto Superiore di Fotografia. Ha curato numerose iniziative sia in campo museale che per importanti eventi fotografici.

Francesco Toiati – Fotogiornalista presso “Il Messaggero” è il titolare dell’agenzia fotogiornalistica “Toiati”. Innumerevoli le collaborazioni con importanti testate quali Paese Sera, Venerdì, Der Spiegel, Espresso, Class, Donna Moderna e i suoi reportage da zone di guerra e dalle zone colpite da disastri ambientali.


I partner

 

 


News

Conclusa l’edizione 2016 del Concorso Fotografico Mustacanus

Evento conclusivo del concorso fotografico Mustacanus 2016

Nell’accogliente e suggestiva cornice dell’ Ass. Culturale Pinispettinati a Roma si è concluso il primo concorso fotografico Mustacanus.

Ci sentiamo di poter affermare che la festa di chiusura sia stata per i  tanti partecipanti, spensierata e divertente.

A chiusura di uno sforzo notevole portato a termine – crediamo – nel migliore dei modi, vogliamo ancora una volta ringraziare le ass. culturali con cui abbiamo collaborato: La Spera e Pinispettinati , tutti i membri della giuria che hanno senz’altro qualificato il concorso, il fantastico quartetto  Lo stretto necessario che ha arricchito l’evento finale e i tanti che a vario titolo e nei modi più diversi ci hanno aiutato a raggiungere la meta.

Arrivederci …..a presto

Disponibile la gallery delle opere partecipanti

Galleria 2016

Mentre fervono i preparativi della serata di festa  che concluderà questa nostra prima edizione del concorso, abbiamo reso disponibili sul sito le opere dei partecipanti.

Vi ricordiamo che solo una selezione di queste comporrà la mostra fotografica che sarà allestita presso l’Ass. Culturale Pinispettinati.

Nella galleria sono visibili anche gli scatti che saranno premiati e osservando le molte opere interessanti che abbiamo ricevuto, sarà evidente la difficoltà nel definire la graduatoria finale.

L’ora è fuggita ….

Il tempo a disposizione per partecipare al primo concorso fotografico Mustacanus è scaduto. Comincia ora il lavoro dei giurati.

Procediamo (a tutta birra) verso l’evento conclusivo di questo nostro primo magnifico concorso.

L’avventura è appena cominciata.

Stay tuned

Nel mezzo del cammin ….

A poco più di due settimane dal termine ultimo per la presentazione dei lavori, il concorso comincia a prendere corpo, stanno arrivando ottimi lavori. Complimenti ai partecipanti!

Abbiamo ricevuto alcune richieste di chiarimento sulle modalità di partecipazione. E’ semplicissimo, basta preparare i seguenti file:

1. Il modulo d’iscrizione compilato e firmato in formato PDF;
2. la copia di un documento di identità valido (fronte e retro);
3. le fotografie partecipanti al concorso.

Il tutto va inviato via email all’indirizzo concorso@birramustacanus.it. Viste le dimensioni dei file è consigliabile l’uso di un servizio di scambio file, tipo WeTransfer (www.wetransfer.com).

Registrato il versamento e verificati i documenti inviati riceverete la conferma della vostra iscrizione assieme alla ricevuta del pagamento.

Per ogni necessità di chiarimento non esitate a chiamare i numeri 333 5985228 oppure 335 6639728.

8 febbraio 2016 h. 00:00

Finalmente si parte. Avete tempo fino al 19 di Marzo per trovare gli scatti migliori per la sezione cui avete deciso di partecipare, o addirittura per entrambe. Leggete il regolamento , date sempre un occhio a questa pagina, alla nostra pagina Facebook //ConcorsoFotograficoMustacanus e soprattutto scriveteci alla casella concorso@birramustacanus.it per sottoporci qualunque quesito e segnalarci eventuali problemi.